La natura inizia a risvegliarsi e il sole riscalda sempre di più la città di Catania: per salutare l’arrivo della primavera, Romano Palace Hotel vi suggerisce un’esperienza artistica durante il vostro soggiorno presso la nostra struttura.

Nel cuore del centro storico di Catania, in via Vittorio Emanuele, si trova Palazzo Valle: una delle più eleganti testimonianze dell’architettura barocca catanese ad opera di Gian Battista Vaccarini e risalente al Settecento. Il palazzo, che dopo una serie di diversi utilizzi e proprietari versava in uno stato di abbandono, è stato restaurato a partire dal 2001 grazie ad Alfredo Puglisi Cosentino che si è occupato di riqualificarlo e restituirlo alla città; l’edificio è ora la sede della Fondazione Puglisi Cosentino, che si occupa in particolare di arte contemporanea, oltre che antica e moderna.

Fino al 12 giugno 2011 sarà possibile visitare Palazzo Valle osservandolo attraverso l’opera di Carla Accardi, i cui lavori sono ospitati in una mostra a cura di Luca Massimo Barbero.

L’artista, originaria di Trapani, lavora a Roma, ed è considerata tra i maggiori e più originali protagonisti dell’arte astratta in Italia a partire dal secondo dopoguerra; ha partecipato più volte alla Biennale di Venezia, e le sue opere possono essere ammirate, ad esempio, alla Galleria nazionale d’arte moderna e contemporanea di Roma, alla Collezione Peggy Guggenheim di Venezia e al Museo del Novecento di Milano.

La mostra è molto interessante proprio per la possibilità che l’artista offre non solo di osservare le sue opere, ma anche di rileggere lo spazio e l’architettura di questo capolavoro del Vaccarini in relazione alla visione della Accardi. Le sale stesse e gli ambienti sono tematizzati e trattano di volta in volta un particolare elemento della costruzione – i cromatismi, le griglie, le geometrie.

In aggiunta a questa reinterpretazione dello spazio, sarà poi possibile conoscere lo sviluppo artistico dell’artista, le sue varie fasi e caratteristiche: dallo studio dei “segni cromatici” al bianco e nero, alle opere che studiano il dialogo tra segno e trasparenza, in particolare quelle realizzate su sicofoil; inoltre, al piano superiore viene dedicata una sala ai dipinti che la Accardi ha realizzato per il suo spazio personale alla Biennale di Venezia del 1988.

Una mostra davvero pregevole all’insegna della relazione tra architettura, segno e trasparenza, che culmina con il lavoro “Pasos de Pasaje” – un’esperienza multisensoriale grazie alla presenza, oltre alla componente visiva, di un brano realizzato per quest’opera da Gianna Nannini.

Lo staff del Romano Palace Hotel sarà lieto di fornirvi tutte le informazioni necessarie circa la mostra e le indicazioni per raggiungere il centro storico di Catania che, con il ritorno del sole primaverile, sarà davvero piacevole da attraversare. Salutate l’arrivo della bella stagione insieme a noi!